MODELLI IDRAULICI IN SCALA

Analisi idraulica in Veneto

Prima di eseguire una grande opera pubblica (es. porti, dighe), si costruiscono modelli in scala per simulare moti ondosi, correnti dell'acqua, scarico di superficie per evitare problemi nelle costruzioni in grandezza naturale. I modelli idraulici in scala ridotta trovano un'ampia  applicazione nel campo dell'ingegneria idraulica. Essi sono utili quando:
  • Risulta non consigliabile formulare o risolvere numericamente un sistema di equazioni dei processi che avvengono nel sistema reale;
  • Si devono analizzare fenomeni non noti in modo soddisfacente;
  • La definizione dei contorni del campo di moto in termini numerici risulti problematica;
  • Le ipotesi che condizionano la modellistica numerica si rivelino poco attendibili.
Questi modelli vengono anche chiamati "modelli fisici" in linguaggio tecnico, e vengono utilizzati per lo più per lo studio dei fenomeni localizzati.

Modello idraulico in scala

Il modello fisico ed il prototipo

Affinchè il modello sia rappresentativo del prototipo, 
si deve verificare il soddisfacimento di appropriati criteri di similitudine, per far si che il modello sia attendibile.
L'individuazione delle condizioni da assicurare per il rispetto dei criteri di similitudine porta spesso a problemi di non facile soluzione. Ai modelli fisici si richiede  di rappresentare i fenomeni rilevanti con sufficiente affidabilità e di convincere il progettista ed il committente della correttezza dei dati ottenuti.

La realizzazione del prototipo

 Al fine di garantire lavori di altissima qualità in questo campo, l'Impresa Sabbion sas collabora con uno studio di ingegneria idraulica, che si prende cura della valutazione e realizzazione del progetto che poi l'azienda andrà a realizzare.
Per richieste nell'ambito della realizzazione idraulica, scrivere una mail all'indirizzo info@impresaedilesabbion.it
Share by: